Alke Studio in Amalfi Coast, © alkestudio
Comunicazione

Quali social stai usando?

Premetto che, con questo articolo, non voglio affrontare approfondimenti tecnici su argomenti che non mi competono, ma volgere lo sguardo ad alcune statistiche che ho affiancato a miei riscontri e quesiti del genere: quali social devo usare mentre, tu, quali social stai usando?

Ho già raccontato del grande periodo di rinnovamento che sto vivendo: sono partita dal nuovo sito web, messo online il 1° gennaio 2019, poi l’immagine grafica e qualcuno avrà notato i nuovi colori, il restyling del logotipo… adesso sto valutando i profili social.
D’altronde sono ancora in fase di ammortamento, dall’apertura dell’attività, e come spiegavo anche in altri articoli, la selezione di quanto curare o abbandonare si è chiarita col tempo grazie alle preferenze dei clienti.

Comportamenti sui social, fonte We are social e Hootsuite
Fonte We are social e Hootsuite

Internet

Guardare le statistiche è importante, in modo da capire gli stravolgimenti nelle abitudini del pubblico su un canale che usiamo per la condivisione delle informazioni: Internet.

Sono partita da uno dei grafici, di maggior interesse, che We are social e Hootsuite presentano ogni anno sull’uso dei social.

Piattaforme social, fonte We are social e Hootsuite
Fonte We are social e Hootsuite

Prenota una consulenza

I social

Una prima riflessione è nata dalla constatazione che alcuni dei miei clienti ideali non si trovano sul social che uso più di frequente, inoltre, la visibilità è mutata negli anni e richiede continui investimenti e sponsorizzazioni.

La copertura organica di Facebook, ad esempio, ha creato tante perplessità da parte dei gestori di Pagine.
I dati riportano un calo della visibilità organica: dal 14% del 2013 al 2-3% del 2018, in assenza di sponsorizzazione.
Facebook tenta di spiegare la sua politica di copertura già nel 2014.

Le riflessioni per il business

A seguito del calo di visite mi sono chiesta:

  • Dove posso raggiungere il mio potenziale cliente; cosa vorrà leggere di me, questi, quando si collegherà?
  • Perché, il mio potenziale cliente, si collega al social, per fare cosa e quando?
  • Su Facebook potrò parlare, e come, negli orari in cui sarò letta da chi sta tentando di rilassarsi?

Parte delle risposte, che mi sono data, sono riassute nel testo di una vecchia canzone, che recita così:

“Tutta la gente del mondo
alle nove di sera
ha voglia di…
di sorridere un pò.”

* “Tutta la gente del mondo” di Bruno Canfora, Lina Wertmuller

Vuoi chiedere un consiglio per la tua attività?

Chiarisco: lo svago va bene per le attività che investono nel contatto diretto col pubblico. Nel mio caso, invece, il target è nelle altre attività produttive, nel cosiddetto mercato B2B (Business-to-business).

I social non sono tutti uguali

Inoltre, i social vanno usati in maniera differente:
Twitter è ottimo per lo streaming delle notizie e delle opinioni; Facebook consente approfondimenti e frequentazione di gruppi, persone e pagine; Pinterest è un raccoglitore di idee; Instagram è il social di condivisione visivo…
Messenger, Whatsapp, Skype sono sistemi di messaggistica istantanea ma senz’altro utili nella diffusione delle promozioni.

Intanto, sto apprezzando le potenzialità di Linkedin quale vetrina di contenuti legati al business e, dai dati statistici, si presenta come un social con un potenziale di tutto rispetto.

Audience pubblicitaria sui social, fonte We are social e Hootsuite
Fonte We are social e Hootsuite

Il pubblico e i follower

La principale raccomandazione, che faccio soprattutto a me stessa, è di non badare al numero dei follower se, al contrario, c’è una percentuale bassa di reali interazioni.
Il dato più importante è la realizzazione di contatti, di persone che possono affezionarsi alla nostra marca, che possono raccomandare i nostri servizi e prodotti.
Escludo da questo discorso le attività degli influencer che godono, appunto, di popolarità perché attira clienti e gli sponsor; e poi tutte le attività a cui occorre comunicare nuove pubblicazioni (penso alle Case Editrici), la diffusione di notizie, eventi…
Ovviamente, chi usa i social per il proprio business, bada alle vendite dei prodotti, ad agganci utili preferendo anche l’uso di un social con minor pubblico ma performante per le proprie esigenze.

E tu come usi i social, quali hai scelto per la tua attività?

Inserisci la tua opinione qui sul blog o nella mia pagina Facebook.

Baci, baci.

Scrivimi...

Per chiedere informazioni, prenotare una consulenza, rivedere l’immagine del tuo brand, richiedere un’offerta per un sito web, un prodotto, illustrazioni personalizzate per poster, complementi di arredo, manifesti, inviti da cerimonia, ritratti, perché ti aiuti con la privacy...

(*) Inviando l'email con il Modulo di contatto, i tuoi dati saranno utilizzati allo scopo di fornire una risposta alla richiesta di informazioni oppure, se lo richiedi espressamente, contattarti per poterti fornire un preventivo. I tuoi dati non saranno rilasciati a terzi. Maggiori dettagli nell'Informativa.

(**) Iscriversi alla newsletter conviene: sconti speciali sono offerti solo agli iscritti. Gli indirizzi email non saranno ceduti a terzi. Maggiori dettagli nell'Informativa.

Web Graphic Designer, Illustratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Per inviare un commento è necessario: inserire il proprio nome, cognome, email; accettare il trattamento dei dati dopo aver letto l'Informativa Privacy. L’email potrebbe essere utilizzata da questo sito per inviare notifiche di commenti riguardanti lo stesso contenuto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.